LA.I.F. srl

Cerca nel sito

LA.I.F
Siete qui: Home 40 anni la.i.f.

40 Anni LA.I.F.

PONTE: UN’AZIENDA SIMBOLO DELLA PRODUTTIVITÀ SANNITA

 
I primi 40 anni della Laif
 
1966-2006: sono trascorsi 40 anni dalla nascita dell’azienda pontese Laif.
Quarant’anni che sono stati di profondi cambiamenti e di poderoso sviluppo economico e culturale per la nostra provincia, durante i quali la Laif, sapientemente diretta dall’imprenditore Andrea Rillo e dai figli Fulvio e Gabriele, è riuscita a conquistarsi un ruolo primario nel Sannio nel settore delle costruzioni.
Certo, quando Andrea Rillo decise di investire le sue poche risorse economiche in una iniziativa imprenditoriale legata alla lavorazione degli inerti fluviali, erano ben pochi coloro che avrebbero scommesso sulla sua avventura. Ma l’imprenditore pontese non ebbe dubbi e comprese immediatamente che stava per dar vita ad una azienda destinata a grandi successi e al passo coi tempi. Sì, perché, come hanno sottolineato le numerose autorità intervenute, lo scorso 29 gennaio, ai festeggiamenti per il quarantennale, il segreto del successo della Laif è strettamente legato alla lungimiranza del suo titolare, che ha sempre saputo coniugare efficienza, innovazione e umanità.
Ed è proprio il lato umano di Andrea Rillo quello che maggiormente è emerso anche nell’ufficialità della cerimonia commemorativa, alla quale non hanno voluto mancare il presidente della Provincia di Benevento Nardone, il questore Ciaramella, il sindaco di Ponte Meola, l’assessore regionale Abbamonte, il senatore Izzo, il vicepresidente della Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio Mastrocinque e tantissimi altri amministratori pubblici sanniti.
Tutti gli attestati di stima espressi dai partecipanti si sono infatti soffermati sulla grande disponibilità e sulla generosità di Andrea Rillo e della sua famiglia nei confronti dei propri dipendenti e dell’intera comunità pontese. Palpabile, infatti, era l’emozione e la commossa partecipazione all’evento proprio dei numerosi dipendenti della Laif, che -come hanno ricordato i sacerdoti don Alfonso Calvano e don Franco Piazza, i quali hanno concelebrato il rito religioso nei capannoni dell’azienda- in "Andrea hanno trovato non solo un datore di lavoro dinamico e moderno, ma soprattutto un amico comprensivo e sempre disponibile a dare una mano a chi si trova in difficoltà".
Di fondamentale importanza, in questi 40 anni, sono stati ovviamente il forte sostegno e la collaborazione familiare, che hanno permesso all’imprenditore pontese di operare sempre in armonia ed efficienza. Un grosso plauso infatti è stato indirizzato proprio alla moglie di Andrea Rillo, signora Caterina, che non ha fatto mai mancare al dinamico marito il necessario conforto e ai figli, Fulvio e Gabriele, che oggi lo affiancano nella conduzione di un’azienda che è diventata un simbolo di operosità e produttività per l’intera provincia sannita.


 
I "numeri" dell’azienda della famiglia Rillo

La Laif Srl fu costituita nel gennaio 1966 con un capitale sociale di 500mila lire, un gruppetto di operai, qualche autocarro, un escavatore ed una pala meccanica, il tutto concentrato su di un’area di circa 10.000 mq. L’attività dell’azienda era allora limitata solo all’estrazione, il lavaggio e la frantumazione di inerti fluviali.
Verso la metà degli anni ‘70 nasce il primo impianto per la produzione di conglomerati cementizi, acquistato dall’imprenditore ascolano Costantino Rozzi, al quale si aggiungerà presto un impianto per la produzione di conglomerati bituminosi.
Nel 1979, a seguito degli incoraggianti risultati ottenuti nel campo dell’esecuzione dei lavori pubblici, alla Laif si affianca un’altra azienda, sempre della famiglia Rillo, la Labit, specializzata nella costruzione delle strade, e nel 1989 nasce la Rillo Costruzioni Srl, che opera nell’esecuzione di lavori pubblici.
Oggi l’azienda ha a disposizione un parco macchine nuove ed efficienti che superano le 100 unità, impianti dislocati su un’area di circa 40.000 mq ed impiega a vario titolo circa 200 unità lavorative, determinando un indotto di circa 700 operatori economici.
Tra le opere pubbliche realizzate dall’azienda pontese vanno soprattutto ricordati lo stadio comunale di Benevento, le infrastrutture A.S.I. di Ponte Valentino, la Fondo Valle Vitulanese, la Fondo Valle Isclero, la Tangenziale Ovest di Benevento, i lavori a Pietrelcina per il Giubileo del 2000.